Servizi di qualità, chiavi in mano

Consigli per arredare la terrazza

  • Consigli per arredare la terrazza
    09/06/2020

    Consigli per arredare la terrazza

    Ecco alcune idee pratiche che vi aiuteranno a organizzare e a godere appieno dello spazio in terrazza

    Quando si deve arredare una terrazza, c'è una domanda che si pongono molte persone: come organizzarla?
    A livello teorico, ciascuno ha le sue idee, i suoi gusti, le sue preferenze, ma poi, nella pratica, molto spesso il risultato ottenuto arredandola è ben diverso da come ce lo si era immaginato. È necessario conciliare esigenze diverse: serviranno un posto dove mangiare, un angolo relax e, perché no, anche un angolo dove cucinare.
    Ovviamente, dovrà esserci anche spazio a sufficienza per muoversi.
    Ecco quindi alcune idee che potete mettere in pratica sulla vostra (attuale o futura) terrazza e che vi saranno d'aiuto nella predisposizione dei diversi spazi.

    LA DELIMITAZIONE DEGLI SPAZI
    Un consiglio pratico per organizzare la terrazza consiste nel delimitare fisicamente gli spazi senza dare l'impressione di confinarli troppo.
    Ad esempio, si può ricorrere ad un giardino con la funzionalità di fungere da divisorio, utile a distinguere la zona pranzo dalla zona relax.
    Sempre secondo lo stesso principio, potete decidere di ricorrere anche ad altri elementi d'arredo, come le fioriere.
    Inoltre, per delimitare gli spazi sulla vostra terrazza, potreste anche decidere di rivestirla con materiali diversi.
    Ad esempio, l'area dove si cucina e si mangia può sorgere sopra una terrazza in legno esotico di colore scuro, mentre l'angolo relax, che occupa uno spazio più organico, può essere decorato con alcune pietre e piante.

    UN DIALOGO COSTANTE TRA INTERNI ED ESTERNI
    Ambienti fin troppo spesso a sé stanti, la terrazza e il soggiorno, o la cucina, hanno in realtà tutto l'interesse a restare uniti.
    In questo modo, potete prolungare il soggiorno anche all'esterno della vostra casa e vi sembrerà di guadagnare metri quadrati e di poter "respirare" un po' di più.
    Una cucina aperta sull'esterno vi offrirà gli stessi vantaggi di una cucina all'americana: potrete, infatti, preparare da mangiare godendo della compagnia di parenti e amici o, più semplicemente, dei vostri spazi all'aperto.

    SPAZIO A DISPOSIZIONE
    Nel decidere come organizzare la vostra terrazza, dovrete tener conto, innanzitutto, dello spazio che avete a disposizione.
    Non sempre, infatti, vi sarà possibile realizzare tutti gli ambienti che desiderate. In tal caso, vi toccherà fare una scelta: è sempre meglio optare per la semplicità piuttosto che strafare ed esaurire lo spazio disponibile. Così facendo, infatti, la terrazza vi parrà più piccola e opprimente, mentre, in caso contrario, avrete l'impressione che lo spazio si dilati.

    ARREDI GIOCOSI
    Approfittate dell'ambiente circostante per creare delle atmosfere particolari e aggiungere un pizzico di originalità ai vostri esterni.
    Un esempio di arredo può essere la poltrona sospesa, elemento che può essere attaccato ad una trave del portico davanti alla casa.
    Potremmo immaginare lo stesso elemento appesa ad un albero.
    Più giocherete con lo spazio che avete a disposizione e più renderete la vostra terrazza unica, accattivante e simile a voi.

    LE CUCINE DA ESTERNO
    Sulla scia delle cucine da giardino, sempre più terrazze vengono attrezzate con un apposito angolo cottura. Le cucine da terrazza, a differenza delle altre, si compongono in genere di un lavandino, di alcuni mobili, un piano di lavoro e un barbecue formato XXL; tutto l'occorrente, insomma, per preparare la carne alla griglia.
    Per lo più, la loro installazione è molto semplice: sono sufficienti un attacco per l'acqua (lo stesso usato per la canna da giardino, per esempio) e un sistema di scarico.
Facebook LinkedIn Twitter
Cookie