Servizi di qualità, chiavi in mano

BONUS MOBILI 2022

  • BONUS MOBILI 2022
    29/04/2022

    BONUS MOBILI 2022

    Novità sul bonus mobili e bonus verde per il 2022!

    Proroga bonus ristrutturazioni 2022: la Legge di Bilancio ha rifinanziato molti dei bonus per ristrutturazione casa già previsti in passato.

    Scopriamo insieme quali sono le sostanziali novità!

    BONUS VERDE

    Il più richiesto tra i bonus ristrutturazioni 2022 è sicuramente il bonus verde, che è stato prorogato al 2024 senza modifiche. È confermata la detrazione del 36% per la sistemazione del verde di case e condomini, come la realizzazione di coperture a verde, sistemazione a verde di aree scoperte private, con relative spese di manutenzione e progettazione. Il bonus, la detrazione fiscale pari a 36%, è riservato a chi effettua lavori nel periodo compreso dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, per i lavori di ristrutturazione di giardini, terrazze, balconi.

    Il limite di spesa è 5.000 euro, per un bonus verde di 1800 euro per unità immobiliare. La detrazione verrà corrisposta in 10 anni con rate annuali di pari importo. In caso di immobili residenziali adibiti anche per attività commerciale o esercizio di professione, la detrazione si dimezza.

    Il pagamento delle spese dovrà avvenire attraverso strumenti che ne consentano la tracciabilità (per esempio, bonifico bancario o postale), e hanno diritto all’agevolazione i contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l’immobile sul quale vengono effettuati gli interventi e che hanno sostenuto le relative spese.

    Per quanto riguarda le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a un importo massimo complessivo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo, ha diritto alla detrazione il singolo condomino nel limite della quota a lui imputabile a condizione che la stessa sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

    BONUS MOBILI

    Anche il bonus mobili ed elettrodomestici è prorogato al 2024 con alcune importanti novità.

    Nel 2022 su una spesa di 10.000 euro (nel 2021 era 16.000 euro) verrà applicata la detrazione del 50%, la spesa verrà ulteriormente ridotta a 5.000 euro nel 2023 e 2024.

    Sono state modificate anche le classi energetiche degli elettrodomestici: non inferiore alla A per i forni, E per le lavastoviglie, lavatrici e lavasciugatrici, F per i congelatori e i frigoriferi.

    Il bonus incentivi mobili 2022 è erogabile solo nel caso di arredo di immobili oggetto di ristrutturazione: l’inizio dei lavori di ristrutturazione deve essere datato almeno a partire dal primo gennaio dell’anno precedente all’acquisto dei mobili. Ma attenzione, come indicato da sito dell’Agenzie delle Entrate, è possibile accedere al bonus mobili anche senza interventi massicci di ristrutturazione, come per esempio sostituendo la sola caldaia.

    La detrazione riguarda la spesa sostenuta per l’acquisto di:

    mobili nuovi
    grandi elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore alla A+, (A o superiore per i forni e lavasciuga), per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica.
    Per dirla semplice, tra i mobili agevolabili rientrano letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

    Rientrano, per esempio, fra i grandi elettrodomestici: frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavasciuga, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.

    Per quel che riguarda i grandi elettrodomestici l’acquisto di grandi elettrodomestici sprovvisti di etichetta energetica è agevolabile solo se per quella tipologia non sia ancora previsto l’obbligo di etichetta energetica.

    Nell’importo delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici possono essere considerate anche le spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati, purché le spese stesse siano state sostenute con le modalità di pagamento richieste per fruire della detrazione (bonifico, carte di credito o di debito).

    L’acquisto di mobili o di grandi elettrodomestici è agevolabile anche se i beni sono destinati ad arredare un ambiente diverso di quello interessato all’intervento edilizio.

    ADEMPIMENTI

    Per avere la detrazione occorre effettuare i pagamenti con bonifico o carta di debito o credito (sistemi di tracciabilità). Non è consentito, invece, pagare con assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento.

    La detrazione è ammessa anche se i beni sono stati acquistati con un finanziamento a rate, a condizione che la società che eroga il finanziamento paghi il corrispettivo con le stesse modalità prima indicate e il contribuente abbia una copia della ricevuta del pagamento.

    L’attestazione del pagamento (ricevuta del bonifico, ricevuta di avvenuta transazione) e le fatture di acquisto dettagliate sono i documenti da conservare.
Facebook LinkedIn Twitter
Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

X - CHIUDI
Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
Maggiori informazioni