Servizi di qualità, chiavi in mano

Come rifare il pavimento di casa?

  • Come rifare il pavimento di casa?
    09/08/2019

    Come rifare il pavimento di casa?

    CONTATTACI PER UN PREVENTIVO O UN SOPRALLUOGO GRATUITO:
     045 8980931
    ✉ info@groupfive.it
    CI TROVI IN:
    🏡 Via Ca' Brusà 11/a, Vago di Lavagno (VR)



    Questa necessità di solito si presenta quando si acquista una nuova abitazione e il pavimento che ci ritroviamo non è di nostro gradimento, oppure, più semplicemente, dobbiamo sostituirlo.
    Da dove iniziare? È possibile restare in casa durante la messa in opera dei lavori? È possibile attuare la restaurazione senza spostare i mobili? Ecco una risposta a tutti questi quesiti.

    Per iniziare
    Se si desidera cambiare il pavimento è bene rivolgersi a un'azienda competente in grado di intervenire e di eseguire i lavori, dall'inizio alla fine. Se si entra in una casa nuova e si ha il desiderio di cambiare il pavimento, è bene considerare che potrebbe essere necessario alzare il vecchio per sostituirlo con il nuovo.
    Ogni pavimento richiede una tipologia di supporto, esistono in commercio collanti con differenti caratteristiche ed è importante sapere quale usare a seconda dei casi.

    Rifare i pavimenti senza demolire
    È possibile rifare i pavimenti senza necessariamente demolire e, quindi, alzare la pavimentazione precedente. Prima di decidere, è bene però valutare diversi aspetti: il massetto di sottofondo, dove quasi sempre sono annegate le tubazioni degli impianti, anni fa era realizzato senza rete a meglia o a fibre e quindi non era in grado di ripartire correttamente i carichi sul sottostante solaio. L'impianto termico e idrico era realizzato con tubi metallici. Queste indicazioni portano a capire l'età della casa e, quindi, a valutare se ha senso rifare il pavimento sopra il vecchio o se è meglio sfruttare l'occasione per rifare anche gli impianti ed il massetto, aggiungendo degli strati di isolante termico e acustico, piuttosto che rischiare di vanificare il lavoro perchè la tubazione con il tempo potrebbe cedere.

    Se la casa è vuota
    Se la casa dove vogliamo sostituire la pavimentazione è vuota, i lavori risultano più semplici e veloci, ma prima di iniziare è bene verificare in che stato è la pavimentazione precedente e fare dei test per capire come si comporta il sottofondo perchè non sempre rifarlo è la soluzione migliore. A volte, è meglio ripristinare l'esistente o livellare con materiali adeguati.

    Se la casa è arredata
    PREMESSA: Non è possibile rifare il pavimento senza spostare i mobili.
    Se la casa è gia arredata, l'ideale sarebbe liberarla accumulando tutto il mobilio in un box. Spesso è il proprietario che si occupa di traslocare i mobili. Se serve, però, la ditta che esegue i lavori, come noi della Group F.I.V.E., può fornire anche un preventivo per il trasloco che in molte situazioni può includere uno smontaggio, trasporto nel luogo definito e montaggio.
    È consigliato procedere stanza per stanza, in modo tale da ridurre al minimo il rischio che il nuovo pavimento non sia perfettamente livellato.
    In genere i bagni e la cucina sono, di conseguenza, inagibili. Per i bagni, l'inagibilità può essere ridotta: esistono degli accorgimenti che possono renderli parzialmente "praticabili" anche durante i lavori. In cucina il discorso è diverso: i vari elementi vanno smontati e rimontati a lavoro completamente finito, a meno che non si decida di lasciare la vecchia pavimentazione sotto i moduli già presenti nella stanza. Questo, però, impedisce di fare qualsiasi spostamento anche in futuro.

    Tempi per rinnovare un pavimento
    Molto dipende dalle dimensioni dell'abitazione: si stima che per abitazioni di 80/100 mq siano necessari dai 5 ai 7 giorni. I termini di posa, però, dipendono da diverse variabili: la velocità e la maestria del posatore, il tipo di pavimento, le sue dimensioni, se è necessario rifare i sottostanti e gli impianti.

    Quanto costa cambiare il pavimento di casa
    Non è facile fare una stima di quanto possa venire a costare, le variabili sono diverse, per esempio lo stato del sottofondo e la tipologia di piastrelle o di altri materiali da posare che differiscono per fornitura e formati.
    Il costo di un pavimento in parquet, posato in opera, varia a seconda del formato, dell'essenza e del tipo di parquet; un pavimento in laminato ad incastro senza colla può costare all'incirca 35/45 € al m²; un pavimento in PVC ad incastro senza colla idrorepellente si aggira intorno a 55/65 € al m².

    Per avere una stima precisa risulta facile farsi produrre un preventivo da un professionista.
    Affidati a Group F.I.V.E., il preventivo da noi è sempre gratuito.
FacebookGoogleLinkedInTwitter
Cookie